Ma se l'universo è finito cosa c'è oltre i suoi confini?

Sunday, 19 April 09
Qualche giorno fa stavo parlando con alcuni miei amici di cosmologia. Come accade spesso durante queste discussioni si finisce per parlare di universo chiuso o aperto, e alla fine, inevitabilmente, delle dimensioni dell'universo. E allora scatta la domanda: ma se l'universo è finito, cosa c'è oltre i suoi confini?

Questa non è esattamente una domanda da niente, ed è del tutto fuori dalla mia portata, però l'ultima volta che mi è stata fatta questa domanda ho risposto in un modo che ha convinto anche me stesso, utilizzando un parallelo informatico (stavo parlando con persone che capiscono come funziona un programma). Ecco la mia risposta.

Hai presente Quake (o qualunque altro gioco tridimensionale in prima persona, come Tomb Rider, Doom, ...)? Bene, immagina di essere dentro il gioco, e chiederti la stessa cosa: se l'universo di Quake è finito cosa c'è oltre i suoi confini? Da questo punto di vista però sei avvantaggiato perchè tu sai in che modo non c'è nulla oltre! Infatti l'universo di Quake è computato, e anche se non lo sappiamo di preciso possiamo immaginare il nostro universo come una computazione. Il nulla di Quake potrebbe essere simile al nulla del nostro universo. Il programma non definisce nulla oltre certi confini, non ha informazioni relative a quello che c'è oltre, e tutta la computazione ha delle condizioni interne che non permettono a nessun oggetto di esistere oltre.


Si noti che il fatto che Quake a sua volta giri su un computer dotato di fisicità in qualche modo non fa molta differenza. L'universo di Quake è comunque distinto dalla realtà nella quale esiste il computer che lo elabora.

Nessuno sa se l'immagine mentale che ricaviamo da questa spiegazione sia davvero simile a come funziona il nostro universo, ma mi sembra molto più convincente di non avere alcuna risposta.
post letto 24565 volte (8.2 letture al giorno in media)
Postato alle 14:34:55 permalink | 58 commenti | stampa | posta | trackbacks

Commenti

19 Apr 09, 22:07:13
...io sono convinto che al termine dell'universo ci sia un "Ristorante"
antirez Scrive:
19 Apr 09, 23:23:08
@lolindir: o un casello dell'autostrada dove accettano solo telepass.
mauro Scrive:
20 Apr 09, 10:33:52
ambo il post che i commenti sono fantastici.. Beh io prendo la tua visione per quello che è.. Io davvero non saprei da che parte girarmi!
davidonzo Scrive:
21 Apr 09, 15:16:24
Lo sanno tutti che alla fine dell'universo c'è una gran gnocca. Sento sempre dire che certe tipe sono la fine del mondo...
22 Apr 09, 10:14:11
Anch'io concordo , l' universo è finito e non ha senso chiedersi cosa c'è oltre.
L' universo quake ha un prima e un dopo tutti finiti e indipendenti (doom , wolferstein ecc) chissà se il parallelismo continua...
temperino Scrive:
22 Apr 09, 15:45:33
L'universo è così:
http://i40.tinypic.com/2myz3g6.gif

e se una immagine vale più di mille parole, una gif animata...
havana9 Scrive:
22 Apr 09, 19:10:02
Ho vissuto nell'universo di Quake, QuakeII e Quake III per diverse centinaia di ore della mia vita... e di certo è un universo migliore di questo... sei autorizzato a sparare in bocca a chi ti rompe la minchia e non devi fare la fila al supermercato
Michele Scrive:
26 Apr 09, 18:01:45
Ciao,
esattamente come avviene per Quake, anche il nostro universo gira in un computer che e' il cervello e i dati li abbiamo in memoria. Ad esempio ai tempi in cui la terra era piatta si credeva che il nulla era dopo l'orizzonte. Ora abbiamo piu' dati, quindi immaginiamo l'universo in base a quei dati e il nulla quindi si e' spostato. La nostra realta', come in Quake, dipende dai dati che ci vengono messi in memoria.
bah Scrive:
18 May 09, 16:12:04
mai lette tante cazzate
antirez Scrive:
18 May 09, 16:31:45
@bah non è da tutti capire certe cose. E' da molti lasciare commenti da idiota.
Lando Scrive:
22 May 09, 12:56:02
facci capire. apparte sentirti un illuminato, vendere merdate alla telecom e dire idiota sai fare altre cose?
antirez Scrive:
22 May 09, 13:02:19
@Lando: si, so fare altre cose. Ad esempio non censuro questo tipo di commenti.
co2 Scrive:
30 May 09, 12:10:19
se invece di beccarvi come galletti o anzi come
polli cercaste di postare la vostra opinione
ve ne sarei molto grato.
questo perche ogni opinione è importante per
cercare di sapere cosa cè nello spazio
grazie
Navigatore Anonimo Scrive:
03 Jul 09, 12:56:45
w la figa
MentalAdmin Scrive:
08 Jul 09, 21:09:13
comunque l'idea è corretta almeno per le conoscenze di fisica a nostra disposizione, di sicuro posso rispondere alla domanda "cosa c'era prima del big bang?" in quanto il concetto di "prima" implica che ci sia un tempo che scorre ma siccome il tempo ha iniziato a scorrere con l'inizio dell universo semplicemente non esiste un prima. per quanto riguarda limitazioni spaziali un altra ipotesi (in vero più accreditata) è che l'universo sia finito ma continuo (come se tu fossi sulla buccia di una mela e girassi attorno ad essa: la mela è finita ma tu potresti continuare a girare all infinito senza uscire da essa, con l'unica diferenza che la bucci ainvece di essere bidimensione sarebbe tridimensionale e la mela invece di essere tridimensionale avrebbe almeno 4 dimensioni (ma probabilemten molte di più)
Emanuele Scrive:
21 Nov 09, 01:32:06
Ciao, osservazione interessante, credo che se la legge della conservazione dell'energia è da ritenersi valida non c'è altra altra soluzione che l'universo in cui viviamo sia esclusivamente olografico e basato su computazioni.
Infatti sempre per la conservazione credo sia evidente che sia più facile calcolarlo che farlo esistere veramente, pensa solo alla complessità atomica dei granelli di sabbia contenuti in 2 metri di una spiggia per una profondità di solo mezzo centimetro. Credo anche che per ottenere una simile elaborazione l'universo abbia solo due possibilità: 1- è concepito da una potenza di calcolo INFINITA. 2- La potenza di calcolo non è infinita (sempre per una logica di conservazione) ma è riflessa su di un singolo individuo alla volta (questo escluderbbe tutte le interazioni tra te e tutti gli altri essnedo la tua vita un calcolo che riguarda solo te senza doverlo ulteriormente miscelare con le vite di tutti gli altri comportando ulteriori calcoli che si estenderebbero all'infinito...es. ciò che accade succede solo nel tuo orizzonte visibile senza che ciò debba prendre in considerazione anche il fatto che qualcuno stia bevendo un caffè o scoreggiando dall'altra parte del piantea ( non che gli altri non debbano davvero esistere, ma sabbero solo una funzione del tuo programma..quindi vogli loro bene comunque). Non sono assolutamente sicuro e convinto di quanto dico, comunque buona riflessione a tutti.
Emanuele
zippole Scrive:
05 Dec 09, 14:05:23
fantastico #8 che sposta l'asse della questione, di #15 avevo gia' letto da qualche parte (e ci stavo pensando proprio leggendo l'articolo). #16 bello, riprendi in qualche maniera il filone di #8 aggiungendo una "branca".
Secoli fa ho letto un favoloso libretto della Margherita Hack. Di base sono totalmente impreparato a questi argomenti, che mi incuriosiscono. Se non ricordo male
1) e' stato dimostrato che lo spazio non e' ne' concavo ne' convesso (quindi ci si sposta in maniera.. come dire.. lineare?)
2) e' da dimostrare, ma molto probabile dalle osservazioni, che non siano solo le galassie ad allontanarsi nello spazio, ma lo spazio stesso a dilatarsi. A partire dal bigbang.
Per quanto posso cercare di capire la seconda osservazione, spostarmi ai confini dell'attuale universo e' semplicemente un paradosso. Non esiste energia sufficiente (superiore al bigbang) a farmici arrivare prima degli attuali oggetti piu' distanti in assoluto dall'epicentro iniziale -energia che partecipa all'espansione dei confini stessi. E anche se fosse.. e' il "pavimento" che si sgretola/allarga a mo' di falda ovunque, io posso solo ballare tra una mattonella e l'altra ;)
sophos Scrive:
10 Dec 09, 00:48:55
La verità è che la nostra realtà, tutta la realtà, è un paradosso, non può essere infinito senza essere finito e viceversa...e se ipoteticamente ci fosse un'origine (anche se l'origine deve originarsi da qualche altra realtà...all'infinito) rimane un paradosso :)
ettore Scrive:
27 Dec 09, 18:05:10
sara'sempre lo stesso giro perpetuo inizio e fine di tutto esattamente uguale a quello che fai. in questo attimo lo farai sempre ma non ti puoi ricordare per l enorme quantita di tempo che passa
pippo Scrive:
04 Feb 10, 16:03:56
per me alla fine dell'universo c'e' la minchiaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
Exiles84 Scrive:
05 Apr 10, 16:40:52
Beh, è un bel casino, pensare cosa c'è dopo l'universo. Di certo l'universo NON è infinito. Ma viene da chiedersi...se l'universo attualmente conosciuto ha uno spazio tridimensionale, dove sono collocati i vari pianeti, galassie e tutto quello che c'è oggi nell'universo...possiamo dire che la Terra è collocato "a mezz'aria" nell'universo...e l'universo dov'è collocato?!? Cos'è che sorregge l'universo nello spazio?
mose Scrive:
11 Apr 10, 09:24:31
sicuramente spazio = luogo in cui possono esserci oggetti e per oggetti intendo materia-energia etc...
ivan Scrive:
11 May 10, 12:46:34
io non ne so molto, ma:
1) se è finito, allora deve esserci una specie di confine e oltre quel confine una cosa che non è un luogo(se fosse un luogo anche quello oltre il "confine" il confine non sarebbe quello), e probabilmente è un qualcosa che non è osservabile da noi perchè non è un luogo, magari è qualcosa che non comprendiamo nè con gli occhi nè con la mente, e quindi nemmeno con strumenti che possiamo inventare perchè non sappiamo che cosa dobbiamo rilevare.

2) se è infinito, lontanissimo è come è qui, qundi sappiamo com'è anche dove non possiamo arrivare.

Nel secondo caso, io sono soddifatto. :) Nel primo caso, forse, non potremmo nemmeno rispondere alla domanda.
fbio Scrive:
19 May 10, 23:08:34
Ho letto solo alcune lettere in questo sito ma ho capito una cosa.
Tra voi c'è chi sostiene che l'infinito sia il nostro punto di vista,ad esempio. sono davanti al pc e vedo solo il monitor poi mi alzo e vedo eltre arrivando alla finestra e così via.Quindi L'univeso non è altro che il nome del nostro contenitore.Viviamo in una bolla e fuori ci sono altre forme di vita che si pongono la nostra stessa domanda.Ma se fosse così non finirebbe mai ogni universo avrebbe un altro universo affianco.Si parla di mondi paralleli già da molto tempo ma non credo che lo intendessero nel mio stesso modo.credo che abbiamo trovato i confini del nostro universo e continui come ... cerchi concentrici sempre più grandi, non continuerei a scrivere di universi vicini. Se possibile gradirei risp via e-mail
antonio Scrive:
31 Jul 10, 00:14:19
Mi piace ipotizzare che se l'universo fosse definito da confini,il suo "oltre" risulterebbe sia privo di dimensione, che di tempo Se cosi fosse noi umani collocati in quel "oltre" diventeremmo immortali a causa di un tempo zero e privi di una dimensione A questo punto però mi viene in mente una frase spesso sentita <<Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli....>>
bloden mino Scrive:
17 Aug 10, 15:03:48
l'universo non ha una forma specifica,è quindi non si può nemmeno immaginare se l'universo ha un confine
bloden mino Scrive:
17 Aug 10, 15:08:22
io credo chè siamo ancora primitivi per una domanda del genere,visto chè non sapiamo se si può andare oltre la velocità della luce
antonio Scrive:
22 Aug 10, 11:00:24
sono d'accordo con quanti affermano che la nostra mente è a uno stadio "primitivo" e che le conoscenze scentifiche sin ora acquisite non possono, se non in via teorica,(ipotesi)soddisfare le nostre richieste.Personalmente penso che quando sapremo dare una risposta a tutto questo l'universo perderà il suo fascino e noi finiremo di sognare...(sarebbe un vero peccato!!!)
K3l3 Scrive:
22 Aug 10, 23:39:00
Secondo me sono domande che nemmeno dovremmo fare. Se l'universo è finito dopo cosa cè? se l'universo è infinito comè è nato? prima che nascesse l'universo cosa cera? e cosa cera prima di prima ancora che nascesse l'universo? e prima di prima di prima? Dio se esiste comè nato? secondo me non sapremo mai rispondere a queste domande perchè la nostra mente,ovvero noi umani sappiamo che cè un inizio e una fine.E da come spiegatoci dagli scenziati sappiamo l'origine della terra e quando dvrebbe finire tra 5 mld di anni.
Dunque le uniche risposte sono solo pareri e credo che fin quando non si supererà la velocita del suono rimarremo sempre cosi. SecondO me l'universo non ha ne tempo ne inizio e ne fine,noi non riusciamo ad accettare questo perchè invece noi ce l'abbiamo,dunque tornando all'inizio del mi discrso noi nn dovremmo farle nemmeno queste domande,ma gli uomini sono intelligenti e noi ci faciamo domande che dovrebbero farle tra 5 milioni d anni altre forme di vita dato che gli umani si estingueranno e forse anche prima dallo schifo che stiamo rovinando il pianeta. Io sarei piu proccupato per questo.
antonio Scrive:
26 Aug 10, 05:54:15
Egregio sig k313 se nel passatol'uomo non si fosse posto delle domande saremmo ancora allo stadio primitivo...!!
K3l3 Scrive:
27 Aug 10, 01:42:56
Gentilissimo Antonio a differenza dell'evoluzione dell'uomo,noi siamo ancora allo stadio primitivo per capire l'universo.
catfra Scrive:
29 Aug 10, 22:59:03
interessante la disquisizione ,ma limitata la mia comprensione se doveste raffigurare con delle immagini l'infinito oltre quali immagini vi verrebbero in mente ?
Bakado Scrive:
25 Sep 10, 13:39:36
Oltre l'universo esiste solo Chuck Norris
URl Scrive:
07 Oct 10, 11:07:07
Caro amico K3I3, la velocità del suono a differenza di quella della luce (a cui tu forse volevi fare riferimento) non è fissa ma è proporzionata al mezzo in cui si propaga e, comunque, nell'aria è di circa 1000 Km/h...una sciochezza. Si sanno più cose dell'universo rispetto a quanto tu possa immaginare, si conosce la modalità della sua nascita, si stima la sua età e addirittura il suo peso. Si stanno facendo scoperte incredibili su alcune cose che si chiamano "simmetrie", su un'altra che si chiama plasma di quark (che ha a che fare con il big bang), sull'antimateria e sui buchi neri. Tutto questo non è fantascienza...sono leggi fisiche fortemente in accordo con la nostra realtà. Tutto sommato sono d'accordo con te quando parli dello sfruttamento spregiudicato delle risorse naturali del pianeta e di altre problematiche cui l'uomo dovrebbe dare priorità. Ma la ricerca e la curiosita scientifica sono priorità intrenseche dell'uomo.
Ciao K3I3
omayma Scrive:
12 Oct 10, 17:07:14
per me le nuvole assorbono l' ossigeno
25 Oct 10, 10:24:24
Tempo fa Stephen Hawking voleva poter conoscere la Mente di Dio. Per questo io gli dedicai il mio libro: “Il Tachione il dito di Dio”. Ora ha cambiato idea e dice che Dio non esiste. Il CERN a sua volta ripropone l'eterna esistenza della materia. Io rispondo così:
COMMENTO ALL’ULTIMO ESPERIMENTO DEL CERN DI GINEVRA.
Ciò che è stato osservato al CERN di Ginevra ,consiste di un plasma di teorema geometrici e matematici, espressi in numeri cardinali .
Questi a loro volta sono costituiti da un gas di numeri ordinali, (la polvere di Cantor ” diviene “ frattali).
A proposito DUNQUE ,della presunta autosufficienza della materia ,affermata dopo gli ultimi esperimenti del CERN di GINEVRA.
Siamo semplicemente alle solite tesi ideologiche .
Non si tiene conto che l'energia applicata nell'esperimento del CERN è già esistente nell'universo . Quindi la materia non è affatto autosufficiente. Rimane vero semplicemente che nulla si crea e nulla si distrugge .
Rimane insoluto infatti ,quali sono le ragioni dell'esistenza dell'energia ? Perché c'è l'energia invece che il nulla ?
Per approfondire segnalo il sito: il Tachione il dito di Dio.
Nel sito www.webalice.it/iltachione si può leggere gratuitamente in rete la teoria unificata dell'universo fisico e mentale, secondo il pensiero sineterico.
La tesi fondamentale della teoria afferma che la gravità non è una qualità della materia ma una reazione astratta all'estensione angolare .
Pertanto le successive dimensioni spaziali “estendendosi” a partire dal punto mentale,alla retta ,al piano e ai volumi, determinano REAZIONE ANGOLARE GRAVITALE ,all'ipotesi immaginaria di estensione LAMBDA, nello spazio tempo.
Dunque le ragioni invisibili delle apparenze fisiche ,sono astrazioni di teorema matematici.
Le apparenze fisiche visibili ai sensi sono simulazioni delle idee della teoria.
In pratica non ci sono fenomeni fisici ma solo rappresentazioni mentali dell'osservatore
29 Oct 10, 19:41:17
SALUTI DA VINCENZO
Vi TRASMETTO UN’ALTRA MIA MAIL MOLTO DIFFUSA IN RETE.
risposte a BIOLOGI NEODARWINISTI e scienziati agnostici o atei.
RUSSO Vincenzo scrive:
ottobre 26, 2010 alle 12:16 pm
Tutte le teorie della scienza non sono conclusivamente galileane.
Altrimenti diventano leggi della natura e non sono più teorie.
Quindi le ragioni invisibili per essere ,sono molto più profonde delle cause visibili presunte ,e lo sono più importanti ,persino di quelle cause sperimentalmente verificate. Infatti ogni esperimento è vero solo fino a quando si ripete identico.
UN BRAVO DI SETTORE DUNQUE A RICHARD LEWONTIN biologo antievoluzionista.
La scienza è fede quanto la religione ,ma è difficile farlo ammettere. Eppure la teoria standard e la matematica stessa sono solo ipotesi ipotetico deduttive ,valide solo nel loro proprio sistema assiomatico. Vale a dire che sono incomplete o indecidibili. In pratica non sono false ,perchè sono ipotesi coerenti nel proprio sistema assiomatico. Con ciò non sono neanche vere però ,ma sono solo finte ed immaginarie costruzioni mentali. Le congetture non sono invece nemmeno costruibili e quindi sono false.
Allora il mondo visibile è una costruzione mentale, realizzata con teorema coerenti ma finti.
Per concludere .A quali giudizi si devono sottoporre i concetti sintetici ed analitici per trovare le leggi naturali galileane visibili ed invisibili? Ovvero come si trova anche il perché dell’esistere ?
RISPOSTA : Con il giudizio completo della logica sineterica. Vedi sul sito http://www.webalice.it/iltachione ,soprattutto al volume V : “il tempo e il pensiero”.
univers-travel Scrive:
25 Nov 10, 20:22:15
Non sono d'accordo, con uno di voi, che ha detto che alla fine dell'universo c'è la minkia ! Ci sono stato è posso assicurarvi che nn c'è un Cazzo !
pablito Scrive:
29 Nov 10, 22:20:26
oltre l'universo e' vietato andare ti fanno la multa e ti chiamano extracomunitario
pablito Scrive:
29 Nov 10, 22:20:35
pablito Scrive:
29 Nov 10, 22:28:25
scherzi a parte, oltre l'universo c'e'quella voglia di capire l'universo e' bello il mistero della vita, se ci comportiamo bene un giorno sicuramente sapremo tutto.
kg Scrive:
01 Jan 11, 18:16:48
secondo me tuttol'universo nn esiste...è tutto il sogno di un dio che si sente solo nell' universo vuoto ke lo circonda
jim200 Scrive:
30 Mar 11, 14:15:15
Secondo me l'universo e come una strada circolare si può andare avanti all'infinito e ci ritroveremmo sempre allo stesso punto
jim2000 Scrive:
30 Mar 11, 14:19:18
oppure bisogna entrare nel microscopico un atomo ad esempio sembra un piccolo sistema solare,una galassia accanto troviamo un altro atomo!!!!
bester Scrive:
02 Apr 11, 19:02:54
Alla fine dell' universo cè un benzinaio
tommììx Scrive:
06 May 11, 23:08:15
Ciao.Io so cosè L'universo.Guardatevi intorno a voi e immaginate di essere in una stanza vuota senza dentro niente,solo muri da tutti gli angoli.Ecco quello è l'universo!tu 6 nella stanza fai come se fossi nell'universo resti sempre nello stesso posto.Anke se vai avanti è sempre uguale,"una stanza buia" dove nn c'è niente.E' lì il termine oltre li sei andato oltre.Perche l'universo è oltre tutto,e se cerchi di proseguire sappi che è come si rimani nello stesso posto.Come nella stanza tu vai avanti e incontri il muro cerchi di andare avanti ma ntt! ecco cosè l'universo,l'ho avete detto voi! OLTRE A TUTTO!
Danilo Scrive:
22 May 11, 22:56:14
Laggiù c'è buio, molto buio, e freddo. Restare li sulla plancia di comando e potere guardare attraverso il vetro il fronte di espansione a poche decine di migliaia di chilometri mi procurò una vertigine indescrivibile. Il Boato si avvertiva fin dentro alle ossa, la struttura molecolare della nave era al limite, avvicinarsi ancora di più sarebbe stato troppo rischioso. L'altro universo si stava contraendo alla stessa velocità con cui il nostro universo si espandeva ed il passaggio della nave sarebbe durato 394 anni, tutti concentrati in 14 decimi di secondo e poi chissà cosa ne sarebbe stato di tutti noi. Eravamo tutti nelle mani di Dio.
renato prati Scrive:
10 Jun 11, 08:26:51
vorrei rispondere così
Il problema della comprensione del confine dello spazio
stà nella parola stessa ,spazio ,che implica un confine
in realtà lo spazio che dovremmo considerare è solo la dimensione dell'oggetto preso in considerazione e basta
se per dimensionare qualcosa ci vogliono 1000 zeri
quello sarà la dimensionealla fine della quale non è
logico parlare di confine o che cosa c'è dopo
avrei altre cose da chiarire ma diventa troppo lunga
Alessandro Scrive:
29 Aug 11, 15:26:58
Il discorso è molto più complesso di quanto le nostre menti possano solo immaginare.
Se l'universo è finito viene spontaneo chiedersi cosa c'è dopo, ok...
Se è infinito ci si chiede cosa può rappresentarlo al meglio (i numeri...)
Io da tempo mi faccio queste domande (quando non ho altro di più "umano" a cui pensare, come il mutuo o simili! ^_^)...
l'unica cosa che un po mi ha aiutato a immaginare l'universo è stato il finale del film "man in Black" (non mmi ricordo se il primo o il secondo) in cui c'era alla fine una zoomata all'indetro dalla città, poi al continente poi al pianeta terra, sistema solare, via lattea , insieme di galassie e poi tutte queste galassie erano contenute in una sfera (Universo?) che era presa da una mano di un essere e messa in un sacchetto con altre "sfere" con cui questi esseri giocavano a boccette...
A parte la ovvia ilarità che questa scena puo' suscitare, (enorme) secondo me presa nel verso giusto puo dare un'idea di quello di cui stiamo parlando, ovvero qualcosa che trascende la materia come la intendiamo e travalica i confini della nostra immaginazione.
Lo so che alla fine di questo non ho dato una spiegazione, (se lo avessi fatto probabilmente non sarei umano :P) ma volevo solamente condividere con voi una mia idea.
Un'altra considerazione: per chi è credente il termine universo potrebbe voler significare " una celllula di Dio"...
Saluti a tutti
Alessandro
URL Scrive:
30 Aug 11, 01:50:33
L'universo è finito. Si sta espandendo ma ci sarà (probabilmente) una fase di contrazione... quello che è "oltre" l'universo non pertiene il campo scientifico. A voi cosa interessa, capire il nostro universo, altri universi o sclerare su temi metafisici? Cmq se vi interessa a qualche migliaio di anni luce dal pianeta terra, nella via lattea, hanno scoperto un pianeta-diamante grande quanto Giove. Giove è il più grande pianeta del sistema planetario, la sua massa è più di 2000 volte più grande di tutti i pianeti messi insieme...per un diamante "grande" quanto un bicchiere di vino hanno mutilato migliaia di persone...
lorenzo Scrive:
03 Dec 11, 22:19:13
dico una cosa semplice... per me la nostra mente non è fatta per comprendere il concetto di infinito tutto e stata progettata in modo da assimilare solo le cose che avevano un inizio e una fine... un esempio quando ti dicono nel paradiso la vita eterna... cosa significa non si riesce a immaginare una vita senza fine così come L'universo non può continuare all'infinito pensateci ragazzi non si riesce ad immaginarlo.... dirlo e facile ma comprenderlo e un altra cosa
pippo Scrive:
25 Jan 12, 12:41:28
Secondo me l'universo è ben definito...immaginate un'enorme area dove tu cammini cammini e cammini fino a che non ti ritrovi nelle stesso punto di partenza...questo avviene in qualsiasi direzioni tu vada...tutto questo in dimensioni ovviamente immense...tutto questo è l'UNIVERSO. Sono stato chiaro?
Navigatore Anonimo Scrive:
28 Apr 12, 15:38:57
E' COME DIRE CHE OLTRE LA MORTE C'E' LA VITA, POCHE PAROLE E BUON CONTENUTO
Dario Scrive:
22 May 12, 15:35:00
Ragazzi...ragazzi..ma vi rendete conto di cosa dite?è qualcosa di non immaginabile la nascita dell'universo,perchè quello che ipoteticamente ci sarebbe stato prima di essa è il nulla,e il nulla è inconcepibile alla mente umana in quanto non fa parte di essa.
quarkalto Scrive:
03 Jun 12, 14:02:46
ragazzi avete la risposta dinnanzi agli occhi e non la vedete! Più che oltre l'universo la domanda esatta è: cosa c'è oltre il cosmo? Il cosmo è l'insieme di tutti gli universi possibili, composti delle 11 dimensioni esistenti. In ogni caso sempre di Materia/energia si tratta e quindi di dimensioni e tempo. Sia che sia chiuso su se stesso (come io credo) sia che non sia così per forza di ragione (che è l'unica cosa su cui possiamo contare e ragionare) se è limitato ciò che lo limita non può essere della sua stessa natura spazi/tempo, altrimenti cadremmo in contraddizione perchè diremmo che una parte di cosmo limiterebbe il cosmo...quindi il limite deve per forza essere di altro tipo, immateriale, non temporale...in una parola che trascende la materia/energia: deve essere trascendentale! Questa realtà trascendentale è senza dimensioni e senza tempo: è al di fuori del tempo...guarda, guarda corrisponde a quella che è la definizione comunemente accettata per il Creatore, al difuori dello spazio e del tempo....che ne dite?
Aspetto reazioni
Fulvio.gagliardi@tin.it
spada Scrive:
22 Jul 12, 03:16:52
In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso.


1 Benedetto Colui che ha fatto scendere il Discrimine sul Suo servo, affinché potesse essere un ammonitore per tutti i mondi .

2 Colui Cui [appartiene] la sovranità dei cieli e della terra, Che non si è preso figlio alcuno, Che non ha consoci nella sovranità , Che ha creato ogni cosa e le ha dato giusta misura.

3 E invece si sono presi , all'infuori di Lui, divinità che, esse stesse create, nulla creano, e che non sono in grado neanche di fare il male o il bene a loro stesse, che non son padrone né della morte, né della vita, né della Resurrezione.

4 I miscredenti dicono: « Tutto questo non è altro che menzogna che costui ha inventato con l'aiuto di un altro popolo ». Hanno commesso ingiustizia e falsità.

5 E dicono: « Favole degli antichi che si è fatto scrivere! Che gli dettano al mattino e alla sera».

6 Di': «Lo ha fatto scendere Colui che conosce i segreti nei cieli e la terra. In verità è perdonatore, misericordioso».

7 E dicono: «Ma che Inviato è costui che mangia cibo e cammina nei mercati? Perché non è stato fatto scendere un angelo che fosse ammonitore assieme a lui?

8 Perché non gli viene lanciato un tesoro [dal cielo]? Non ha neppure un suo giardino di cui mangiare [i frutti]?». Dicono gli ingiusti: « Voi seguite un uomo stregato!».

9 Guarda in che maniera ti considerano! Si sono sviati e non potranno [trovare] il sentiero.

10 Benedetto Colui che, se vuole, ti concederà cose ancora migliori di queste: Giardini in cui scorrono i ruscelli e ti darà palazzi.

11 Invece tacciano di menzogna l'Ora . Per coloro che tacciano di menzogna l'Ora, abbiamo preparato la Fiamma ;

12 e quando li vedrà da lontano, potranno sentirne la furia e il crepitio.

13 E quando, legati insieme , saranno gettati in uno spazio angusto, invocheranno l'annientamento totale .

14 [Sarà detto loro]: « Oggi non invocate l'annientamento una sola volta, ma invocatelo molte volte».

15 Di': « E' forse meglio questa [Fiamma] o il Giardino perpetuo che è stato promesso ai timorati come premio e ultima destinazione?

16 Avranno colà tutto ciò che desidereranno e perpetua dimora». Promessa che il tuo Signore manterrà.

17 Il Giorno in cui saranno riuniti, essi e coloro che adoravano all'infuori

di Allah , [Egli] dirà [a questi ultimi]: «Siete voi che avete sviato questi Miei servi o hanno smarrito la via da soli?»
spada Scrive:
22 Jul 12, 03:26:57
63 I servi del Compassionevole : sono coloro che camminano sulla terra con umiltà e quando gli ignoranti si rivolgono loro, rispondono: « Pace! »;

64 coloro che passano la notte prosternati e ritti davanti al loro Signore ;

65 coloro che invocano: « Signore, allontana da noi il castigo dell'Inferno, ché in verità questo è un castigo perpetuo;

66 qual tristo rifugio e soggiorno !»;

67 coloro che quando spendono non sono né avari né prodighi, ma si tengono nel giusto mezzo;

68 coloro che non invocano altra divinità assieme ad Allah; che non uccidono, se non per giustizia , un' anima che Allah ha reso sacra; e non si danno alla fornicazione . E chi compie tali azioni avrà una punizione,

69 avrà castigo raddoppiato nel Giorno della Resurrezione e vi rimarrà in perpetuo coperto d'ignominia,

70 a meno che non si penta, creda e operi il bene , ché a costoro Allah cambierà le loro cattive azioni in buone. Allah è perdonatore, misericordioso;

71 chi si pente e opera il bene, il suo pentimento è verso Allah.

72 [E sono coloro] che non rendono falsa testimonianza e quando passano nei pressi della futilità se ne allontanano con dignità;

73 coloro che, quando vengono ammoniti con i versetti del loro Signore , non sono né sordi né ciechi

74 e dicono: « Signore,dacci conforto nelle nostre spose e nei nostri figli e fai di noi una guida per i timorati [di Allah]» .

75 Per la loro costanza saranno compensati con il livello più alto [del Paradiso] e saranno ricevuti con l'augurio di pace,

76 per rimanervi in perpetuo. Quale splendido rifugio e soggiorno!

77 Di': « Il mio Signore non si curerà affatto di voi se non Lo invocherete. [Ma] già tacciaste di menzogna [la Sua Rivelazione] e presto [ne subirete] le inevitabili [conseguenze].


ritorna all'indice
raxputin Scrive:
07 Sep 12, 15:06:41
chi ci assicura poi che l'universo esista da 13 miliardi di anni, i nostri scienzialtucoli con i loro strumentini tattaronici. non siamo neppure capaci di conservare il pianeta in cui viviamo, ci spostiamo nello spazio solo sfruttando la forza di gravita, quindi nella profondita della preistoria, andremo alla conquista dello spazio solo con la fantasia e voi pretendete di sapere cosa c'e al di la dell' universo. C'e il bar da toni con un buov bicchiere di prosecco.
Comments closed