Telecom Working Capital

Thursday, 12 March 09
Ok siamo alla frutta, ci prova anche Telecom da noi con una ventina di anni di ritardo a investire capitali di rischio su tecnologie innovative e che potenzialmente possono avere un forte ritorno economico. Non so quanta sostanza ci sia, ma siete sicuri di averne bisogno?

Se volete creare il prossimo Google allora andate li, vi servono soldi, persone, server, anni di lavoro. Se volete creare il prossimo Facebook o Twitter pero' come mai dovete far entrare in societa' qualcuno che vi da dei soldi se non ne avete praticamente bisogno nelle fasi iniziali? Il bello delle startup web e' che costano pochissimo, praticamente zero. Vi servono solo i soldi per mangiare mentre programmate, piuttosto chiedete ai vostri familiari di sostenervi (e cercate di avere poche pretese nel mentre), e a Telecom se proprio volete vendere, venderete quando la vostra applicazione e' gia' online con alcune migliaia di utenti, ma a quel punto le condizioni cambiano.

Siccome mi sembra che la maggior parte di cose che si possono fare, credibilmente, su scala italiana, sono applicazioni web consumer, anche con potenzialita' di diventare grandissime in futuro, ma che partono piccole, non sono molto convinto che ci si debba buttare contro il programma senza una attentissima riflessione.
post letto 4600 volte (1.4 letture al giorno in media)
Postato alle 11:13:54 permalink | 11 commenti | stampa | posta | trackbacks