MacBook si ma con Ubuntu Hardy

Friday, 10 October 08
Salve, vi parlo dal mio MacBook, ma finalmente con Ubuntu Hardy.

Con tutto il rispetto per chi si ama mac os, dal mio punto di vista purtroppo non e' meglio di windows (penso che potrebbe andare meglio per gli utenti normali, e che e' progettato in maniera migliore (non troppo, mi aspettavo di piu', per dire il Finder e' una vera cacca), ma neppure per tutti: quanto meno windows e' una roba un po' piu' da smanettoni).

Cosi' questa sera un giorno prima della partenza di domani guardavo il MacBook: e' piu' leggero, piu' veloce, piu' piccolo, ma sostanzialmente inutilizzabile pensavo. Mi sono messo e nel giro di... 2 ore e 30 minuti circa ho un sistema funzionante: audio, wifi, trackpad, multiboot (usando rEFit), insomma un po' tutto. Non e' stato troppo difficile ma bisogna necessariamente che vi assicuriate di avere un altro PC tramite il quale potete accedere ad internet, e poi un modo per andare online col MacBook appena partite con Linux senza usare la scheda di rete (via ethernet, quella funziona da subito).

Ci voleva decisamente... anche se dopo il dist upgrade il mio vecchio portatile ha smesso di fare il coglione e non si freeza piu' randomicamente. In ogni caso non mi sta dispiacendo per niente averne due, e' comodo, quando uno fa cose long-running che rallentano tutto il resto passo all'altro. Quando sono su Xcode per sviluppare su iPhone c'e' l'altro, e cosi' via.

Buona notte!
post letto 4303 volte (2.0 letture al giorno in media)
Postato alle 22:35:00 permalink | 5 commenti | stampa | posta | trackbacks

Commenti

sittisal Scrive:
11 Oct 08, 18:09:33
Io sono convinto che ogni pc dovrebbe avere un unico sistema operativo, perche' va a finire che avvii sempre lo stesso alla fine. Piuttosto sono molto comodo le tecnologie di virtualizzazione come VirtualBox Vmware o Parallels per far girare magari Ubuntu senza riavviare (e senza perdere troppe performance). Io ad esempio lavoro alla tesi sotto linux all'interno di os x in una finestra di terminale in modalità unity ovvero perfettamente integrata con os x senza dover visualizzare l'intero desktop di ubuntu. Per quanto riguarda os x, beh non si smanetta perche' non c'e' niente da modificare e ti abitua molto bene ad imparare i tasti di scelta rapida gli angoli attivi e il multi desktop. Riguardo Finder, e' vero e' molto semplificato ed un po' riduttivo ma quando voglio qualcosa in piu' uso midnight commander compilato per darwin. Tanto con un file manager non faccio niente di piu' che copia, incolla e creazione di cartelle...
g4b0 Scrive:
13 Oct 08, 06:58:18
Io ci avrei messo una slackware, ma è questione di gusti.. :)
effemmeffe Scrive:
14 Oct 08, 07:31:07
Perché dici che finder è una cacca?
4nT0 Scrive:
20 Oct 08, 22:20:09
Un'informazione: è uno dei nuovi MacBook?

Se sì, quali dispositivi non sono compatibili sotto linux? Sto valutando la possibilità dell'acquisto e vorrei sapere cosa funziona e cosa no (vengo da un Sony Vaio su cui non si può aggiustare in NESSUN MODO la luminosità schermo sotto linux -_-'). Grazie.
felix Scrive:
20 Nov 08, 20:33:04
bhè dire che mac è una cacca mi sembra esagerato.. è una mcchina unix anche se non è opensource. va alla grande! ho abbandonato windows per passare a mac...ovviamente per lavoro.. sicuramente se i programmi commerciali giravano anche su linux non c'era paragone! però purtroppo non è cosi.. quindi w il mac!
Comments closed